• Informazioni: 030 63 42 483
  • comunicazione@casadellostudente.net

#accendilamente #spegniilpregiudizio

“Accendi la mente, spegni i pregiudizi” è lo slogan dell’XI settimana d’azione contro il razzismo, organizzata dal 16 al 22 marzo dall’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali (Unar) del Dipartimento per le pari opportunità in collaborazione con Anci e Miur, in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali che si celebra in tutto il mondo il 21 marzo. Questa data è stata scelta dalle Nazioni Unite in ricordo del massacro di Shaperville del 1960, la giornata più sanguinosa dell’apartheid in Sud Africa, quando la polizia segregazionista aprì il fuoco sui dimostranti disarmati uccidendo 69 persone.
Anche la Città di Desenzano aderisce all’iniziativa accogliendo l’invito di “accendere la mente per aprirsi all’altro, imparare a conoscersi per superare i propri pregiudizi”. Il colore simbolo della settimana è l’arancio, tinta di cui sarà illuminato il mastio del castello,  dal 15 al 22 marzo. Anche il sito istituzionale del Comune verrà colorato di arancione.
La campagna potrà essere testimoniata da singoli cittadini invitati a indossare per un giorno un capo di colore arancione, a utilizzare sui social network i #tag #accendilamente e #spegniipregiudizi. Numerose sono le iniziative organizzate da comuni, scuole e associazioni d’Italia per sensibilizzare la cittadinanza sui temi della diversità e promuovere la ricchezza derivante da una società multietnica e multiculturale. Opportunità che anche l’amministrazione comunale di Desenzano del Garda ha voluto cogliere per far riflettere l’opinione pubblica e rilanciare il dialogo interculturale, come sarà ricordato durante la festa in musica della prossima domenica 15 marzo, “Buon compleanno Italia”, in piazza Malvezzi, dalle ore 15. Evento gratuito, aperto a tutti.
Da www.comune.desenzano.bs.it

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra
Newsletter