• Informazioni: 030 63 42 483
  • comunicazione@casadellostudente.net

CdS vince il bando scolastico a Passirano: orientamento, sportello, affettività e sessualità

La Cooperativa Sociale Casa dello Studente ha partecipato e vinto il bando relativamente all’attivazione del progetto sull’orientamento e sportello scolastici, nonché per affettività e sessualità, per l’Istituto Comprensivo Statale di Paderno-Passirano. A seguito della felice sinergia tra scuola e Cooperativa, instauratasi nei due anni scolastici precedenti grazie a doposcuola e sportello ascolto, siamo felici e grati che l’Istituto voglia reinvestire su di noi assegnandoci un ulteriore incarico.

 

Il servizio di Orientamento scolastico “La Bussola”

L’esperto che si occuperà dell’attuazione è la dott.ssa Valentina Albano, psicologa e psicoterapeuta. L’obiettivo di questo progetto è la promozione del processo decisionale nella scelta della scuola secondaria di II grado. Le persone direttamente coinvolte sono gli alunni delle classi 3°. Di fatto sono loro i protagonisti che, a partire da questa importante decisione, si affacciano verso il proprio futuro da adulti. Ad accompagnarli in questo importante momento di vita ci sono due contesti formativi ed educativi importanti: la scuola e la famiglia. I professori e i genitori, infatti, costituiscono le figure significative che possono guidare i ragazzi. Da una parte è importante promuovere le idee e i desideri per far sì che loro incomincino ad immaginare il proprio futuro, dall’altra –una volta che si è aperto il ventaglio delle possibilità- è necessario che si arrivi all’individuazione di una preferenza. Per tale ragione, nel progetto “La Bussola”, saranno effettuati incontri con alunni, insegnanti e genitori. Il primo appuntamento è la serata informativo-formativa rivolta ai genitori venerdì 19 c.m. alle 17.30, nella sala civica sopra la segreteria scolastica di Passirano. In questa occasione, sarà illustrato il progetto e si parlerà dell’importante ruolo che ha la famiglia nell’accompagnare i ragazzi verso la propria scelta.

A partire da settimana prossima si attiveranno nelle classi i laboratori in cui gli studenti saranno coinvolti in attività di gruppo e verranno proposti loro dei test individuali. Tra le attività con i compagni potrebbero rientrare: visione di filmati, discussioni guidate, simulazioni, giochi ed esercizi. I test che saranno presentati agli studenti sono: una Batteria di Prove Attitudinali III media, un Questionario su motivazione e metodo di studio e un Test su interessi scolastici e professionali. Gli insegnanti hanno già iniziato a discutere con gli alunni di questa importante tematica, proponendo loro la visione di film e la lettura di brani sul tema della decisione e del futuro. Nel corso del progetto, inoltre, i professori saranno coinvolti per elaborare la proposta da fare agli studenti e alle famiglie in merito al proseguimento degli studi. Il progetto si concluderà intorno alla metà di dicembre, incontrando singolarmente le famiglie per restituire e descrivere il consiglio di orientamento.

 

Lo sportello ascolto

Da venerdì 19 ottobre c.m. inizia lo Sportello ascolto rivolto a ragazzi e genitori della scuola secondaria di primo grado di Paderno e Passirano. La referente è la Dott.ssa Eliana Fieni. È un’importante opportunità che la scuola  offre. Uno spazio dedicato, dove poter condividere con una persona qualificata i bisogni e le difficoltà quotidiane.

Quali sono i motivi per cui i ragazzi possono richiedere un colloquio:

  • Quando ci si sente tristi per qualcosa che è successo e si necessita aiuto
  • Quando si litiga con amici o compagni di classe
  • Quando si discute con i genitori perché e capiscono i ragazzi o quando a casa c’è qualcosa che non va
  • Quando si fatica a scuola
  • Per parlare delle paure

 

MA ANCHE PER …

  • Condividere i momenti positivi (un bel voto, amicizie importanti…)
  • Parlare dei propri sogni (cosa fare da grande, che tipo di istituto frequentare alle superiori, …)

Non dimentichiamo che anche mamma e papà possono chiedere una consulenza:

  • per conflitti con i figli
  • per aiutare il proprio figlio a superare delle difficoltà

Lo sportello sarà attivo a settimane alterne, il venerdì dalle 8.30 alle 10.30. I colloqui hanno la durata di 20-30 minuti. Per prenotare un incontro è necessario scrivere nome, cognome e classe e inserirlo nella fessura della scatola presente in bidelleria. Lo sportello è uno spazio sicuro e protetto. La psicologa garantirà a chiunque vi si rivolga assoluta riservatezza. È possibile anche per i genitori prenotare un colloquio presso allo sportello scrivendo una mail direttamente alla Dott.ssa Eliana Fieni all’indirizzo: cds.pool.bsovest@gmail.com

 

Affettività e sessualità. Star bene insieme. Star bene con se stessi

Il progetto inizierà mercoledì 7 novembre 2018 a Paderno F.C. e a Passirano giovedì 15 novembre. E’ rivolto alle classi 5 della scuola primaria: saranno 4 incontri per ogni gruppo classe. Tale servizio è finalizzato ad accompagnare i bambini in un percorso di crescita psicologica, di consapevolezza della propria identità personale e sociale, e di gestione delle relazioni interpersonali attraverso una riflessione guidata dei propri comportamenti e delle relative conseguenze. I percorsi di educazione sull’affettività e sessualità nella scuola primaria, sono ormai considerati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità una forma di prevenzione primaria importante per il futuro dei bambini. Nell’ultimo anno della scuola primaria i bambini, infatti, cominciano ad entrare nel periodo della preadolescenza, fase di passaggio a livello fisico e psichico, che porta il bambino a porsi importanti quesiti che riguardano la propria identità, i propri vissuti emotivi e le proprie relazioni. Bambine e bambini devono cominciare a districarsi nell’universo delle nascenti emozioni e ciò richiede sicuramente l’acquisizione e il consolidamento di importanti competenze emotive e relazionali. La scuola, in questo senso è un luogo importante per far sentire il bambino compreso, accolto e per fargli acquisire un nuovo linguaggio che gli permetta di vivere l’affettività e la futura sessualità in maniera funzionale e positiva. Nell’equipe di psicologhe presenti nella cooperativa, è stata individuata la professionista che ha maggiori esperienze pregresse nell’attuazione di progetti attuati in istituti scolastici inerenti a questo argomento: la dott.ssa Alice Andreatta. Per i minori che parteciperanno al servizio sarà necessario aver raccolto il consenso da parte di entrambi i genitori.

Obiettivo generale

Promozione di un atteggiamento positivo ed adeguato verso la sessualità e accrescimento del valore del rispetto nei confronti dei compagni e delle compagne, in uno spazio di confronto e dialogo sereno.

Metodologia

La metodologia si avvale del gruppo come strumento principale. Il gruppo, in base alla letteratura scientifica, rappresenta un fondamentale punto di forza, in quanto permette il superamento dell’isolamento sociale, offre la possibilità di elaborare le proprie difficoltà con altre persone e di condividere nuove tecniche e strategie. Sono inoltre privilegiati i metodi attivi.

 

A cura delle Dott.sse Valentina Albano, Eliana Fieni e Alice Andreatta, psicologhe Casa dello Studente

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Diventa fan su Facebook

Iscriviti alla nostra
Newsletter