• Informazioni: 030 63 42 483
  • info@casadellostudente.net

Dona il 5 X 1000 a Casa dello Studente e fai la differenza

Anche quest’anno rinnoviamo l’invito a devolvere il 5 x 1000 alla nostra realtà lavorativa, da sempre attenta al sociale e in costante crescita.

Come verranno utilizzati questi soldi?

1.      La Cooperativa Casa dello Studente, la cui mission è quella di rendere accessibile il servizio a tutte le famiglie, si pone nell’ottica di agevolare le tariffe a carico dell’utenza, concedendo, laddove possibile, dei trattamenti economici di favore. Coloro che intendano richiedere degli sconti per situazioni di indigenza, devono anzitutto presentare modulo ISEE. La Cooperativa valuta assieme ai servizi sociali del Comune come intervenire e se questi può partecipare alla spesa. La quota mensile può quindi subire un abbassamento fino al 40% del totale. Questo modus operandi ha permesso, negli anni, di poter offrire il nostro supporto scolastico integrato ad un numero significativo di studenti. Non solo. I fratelli godono anch’essi di tariffe ribassate, così come i bambini frequentanti le scuole elementari (5€/ora).

2.      Siamo una delle poche realtà lavorative in Italia a pagare le tasse sulle ripetizioni effettuate, il che permette alle famiglie di scaricare parte del loro investimento nella dichiarazione dei redditi. Un passo importante nel settore del doposcuola, soprattutto se pensiamo a quanti studenti e/o professori hanno offerto e offrono ad oggi lezioni a domicilio, talvolta con costi proibitivi, senza rilasciare fattura.

3.      Stipuliamo veri e propri contratti con i nostri docenti, molti dei quali sono studenti universitari, perciò popolazione non attiva. A loro assicuriamo un’occupazione facilmente conciliabile con le esigenze accademiche canoniche (lezioni, studio ed esami), diamo la possibilità di essere formati su aspetti importanti della didattica (compresi i disturbi specifici dell’apprendimento) e garantiamo un lavoro vicino a casa, potendo contare su più di 30 filiali in tutto il territorio. Per coloro che non possano essere assunti tramite un contratto a chiamata, in particolare quelle persone che abbiano competenze spendibili e sappiano insegnare più materie, abbiamo strutturato un’assunzione part-time.

4.      Oltre ai docenti, il personale conta 40 collaboratori, tra dipendenti e liberi professionisti. Le qualifiche vanno dalla responsabile di filiale, alle psicologhe di area, agli amministrativi. Regione Lombardia ci ha insigniti l’anno scorso di un riconoscimento particolare per aver sviluppato buone prassi di responsabilità sociale in funzione del lavoro e delle relazioni con il personale.

Ringraziamo tutti quelli che credono nel nostro progetto e che contribuiscono, o contribuiranno, a dare il loro apporto alla crescita di Casa dello Studente.

 

Fabrizio Gorni, responsabile comunicazione Coop. Casa dello Studente

1 comment

  1. Daniele | 5 aprile 2018 at 9:35

    Ky kerkim shkencor eshte udhehequr nga Anna Burna Menghini , nje nga profesoret me ne ze persa i perket arkitetkures. Dhe ne kete studim kerkimor shkencor ka marre si ndhmese dhe 3 studente qe pergatisnin tezen e doktoratures ne ate vit. ( ne gati te gjitha kerkimet shkencore te udhehequra nga profesore te njohur , marrin pjese, ndihmojne studente qe po bejne nje doktorature ne ate fushe) Une shoh qe ka egzagjirime ne te dyja krahet .. nje here kur kryetari i bashkise thote studimi i te GJITHE PROFESOREVE ITALIAN”. kur aty eshte vetem nje profesore e ndihmuar nga disa studente. Nga ana tjeter shoh tendencen e gazetares Terpollari ta paraqesi kete si nje teze te thjeshte doktorature , jo si nje studim shkencor. Edhe po te ishte e tille do te ishte 100 here me mire se mendimet e specialisteve” tane te arkitektures. Per mendimin tim te dy palet EGZAGJIROJNE ( njeri per ti dhene me shume rendesi se sa ka vertet , dhe tjetra per ta ulur sa me shume te jete e mundur)

    Reply

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Diventa fan su Facebook