• Informazioni: 030 63 42 483
  • comunicazione@casadellostudente.net

Lavorare durante l’università: diventa tutor CdS

Investire nella propria formazione è sempre più determinante per poter completare un’immissione nel mondo del lavoro che abbia delle possibilità di successo. L’acquisizione delle competenze per l’inserimento lavorativo è un processo complesso e graduale, frutto di una molteplicità di esperienze formative a cui concorrono scuola, famiglia, territorio e impresa. E’ in atto un processo in cui, nell’ambito dell’istruzione accademica, si tenta di integrare lo studio teorico con attività che prevedano situazioni di lavoro pratico con stage, tirocini, o altre forme di apprendistato che consentano di sperimentare prima del termine degli studi le mansioni che saranno oggetto del proprio lavoro.

In un certo senso l’offerta di lavoro come tutor di doposcuola che propone la Coop. “Casa dello studente” percorre proprio tale direzione, e si rivolge in particolar modo a studenti universitari o neolaureati che abbiano le competenze necessarie e la volontà di sperimentarsi in un contesto lavorativo formativo. Molto spesso, infatti, la fase della vita che coincide con la formazione universitaria presenta la necessità di rispondere a spese cui normalmente si fa fronte con un impiego complementare alle esigenze di studio, che rimangono prioritarie. E’ qui che subentrano le difficoltà. Dove trovare un’occupazione che abbia caratteristiche di elasticità oraria, che sia conforme al percorso di formazione, che consenta di acquisire competenze e aiuti a rispondere alle necessità di spesa quotidiane? Frequentemente si finisce per accettare controvoglia occupazioni occasionali e con scarsa attinenza alle proprie reali aspirazioni. Mettersi a disposizione come tutor per “Casa dello studente” garantisce invece la possibilità di inviare una disponibilità mensile variabile, di entrare in contatto con un ambiente stimolante e giovane, di acquisire competenze (è prevista formazione pre-inserimento e on the job) e di ottenere un regolare inquadramento fino a quando le necessità personali non spingano verso altre direzioni.  Intercetta quindi in modo ideale le urgenze legate al periodo che si sta vivendo, tanto che è una soluzione presa in considerazione, allo stato attuale, da circa 300 collaboratori. Nonostante ciò, le porte della “Casa dello studente” restano aperte a chi abbia intenzione di mettersi alla prova nel fornire ripetizioni nelle svariate materie oggetto di studio delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado. Chi ritenga di avere le caratteristiche per questo impegno e senta lo stimolo di reperire maggiori informazioni, può cliccare su questo LINK

Vi aspettiamo!

A cura del Dott. Marco Franceschini, responsabile di area Casa dello Studente

2 Comments

  1. Roberta Zammarchi | 23 Gennaio 2020 at 16:48

    Buonasera,
    vi contatto per ricevere informazioni in più riguardo alla mia candidatura come studentessa universitaria che desidera aiutare altri studenti nello studio. Sarei interessata a sapere in particolare il numero dii ore lavorative e il tipo di remunerazione.
    Cordialmente,
    Roberta

    Reply
    • Casa dello Studente | 23 Gennaio 2020 at 17:14

      Buonasera, se desidera ricevere maggiori informazioni riguardo la tipologia di lavoro, può controllare la sezione “collabora con noi” sotto la voce “contatti”. Qualora invece volesse ricevere più informazioni riguardo la sua candidatura, scriva a comunicazione@casadellostudente.net
      Buona serata

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Diventa fan su Facebook