• Informazioni: 030 63 42 483
  • comunicazione@casadellostudente.net

Un parent training per genitori con figli dsa

Mio figlio ha un Disturbo Specifico dell’Apprendimento. Cosa vuol dire? Cosa posso fare per aiutarlo? Ma se la caverà a scuola? Queste sono alcune delle domande che spesso i genitori ci rivolgono quando ci chiedono un supporto nei compiti. Non sempre, infatti, dopo l’iter di valutazione e certificazione di un disturbo specifico dell’apprendimento, i genitori sono guidati nella conoscenza di questo particolare modo di apprendere. In alcuni casi, non hanno informazioni in merito ai possibili sviluppi nell’esperienza scolastica, nonché alle strategie compensative e dispensative più funzionali per il proprio figlio. Le famiglie, in realtà, hanno bisogno di essere informate con professionalità e costanza sia per affrontare in maniera più propositiva le difficoltà dei ragazzi, ma anche per partecipare in maniera più attiva e funzionale alla stesura di un progetto didattico personalizzato a scuola. Scoprire che il proprio figlio ha una problematica inerente all’ambito scolastico non è facile da accettare: le prime reazioni sono spesso di comprensibile angoscia, paura o timore. Spesso i genitori si trovano disorientati e possono avere la tendenza a minimizzare o, al contrario, ingigantire il problema.

Una delle prime cose da fare è sicuramente incontrare la scuola, cercando di confrontarsi con gli insegnanti per individuare le strategie più utili che permettano allo studente di affrontare l’iter scolastico con serenità, ottenendo risultati calibrati al suo impegno. Un altro aiuto per i genitori può essere il parent-training. Esso, infatti, rappresenta una risorsa fondamentale per l’adulto e il bambino. Il gruppo, innanzitutto, rappresenta un contesto positivo nel quale il padre o la madre possono condividere le proprie esperienze individuali. Si tratta di un intervento in cui vengono coinvolti i genitori come agenti di primaria importanza nello sviluppo dei figli. Viene offerto un aiuto specialistico ai primi affinché sviluppino un modo di efficace di interagire con i secondi e acquisiscano maggiori strumenti per affrontare le difficoltà relazionali dei loro figli. Nei casi di Disturbi Specifici dell’Apprendimento, infine, attraverso il parent-training, si sostengono gli adulti nella comprensione delle difficoltà scolastiche del figlio in modo che siano maggiormente in grado di supportarlo nello svolgimento dei compiti e nell’acquisizione di un metodo di studio.

Se desideri accedere al nostro servizio dedicato ai dsa/bes, CLICCA QUI

A cura della Dott.ssa Andreatta Alice, psicologa Casa dello studente

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Diventa fan su Facebook

Iscriviti alla nostra
Newsletter