• Informazioni: 030 63 42 483
  • comunicazione@casadellostudente.net

Lo Studio che dà lavoro vince il Bando UniCredtiCartaE

22 maggio 2018

Alla fine fine di un lungo percorso iniziato con la presentazione del progetto in un concorso nazionale con decine di altri progetti, siamo stati inseriti tra gli 80 idonei e quindi tra i venti finalisti. A questo punto è iniziato un workshop di 2 weekend a Milano organizzato da Make a Cube 3 dove siamo stati affiancati nella strutturazione progettuale ed economica del progetto stesso e nella preparazione del Pitch e delle slide di presentazione alla giuria di Unicredit. Il verdetto è stato di Vittoria, di seguito il Pitch con le Slide.

Buongiorno a tutti, grazie per la possibilità che ci avete concesso di essere qui. Mi presento, sono Claudia Salvi, una pedagogista Responsabile di Area dell’area Franciacorta, Sebino e Valcamonica Coop Casa dello Studente.

L’idea di CdS, un servizio di supporto scolastico integrato che va dalle elementari all’università con percorsi personalizzati anche per i disturbi dell’apprendimento e altre certificazioni, nasce a BS nel 2003 dal bisogno di un giovane psicologo, l’attuale presidente, di crearsi un lavoro e dal bisogno di una famiglia di ricevere aiuto nella gestione scolastica e non solo del proprio figlio. Grazie alla passione e al lavoro di giovani che hanno creduto in questo progetto si è creata una realtà strutturata in 30 centri di doposcuola specializzato a BS e provincia che, nel 2017, ha offerto lavoro a 250 giovani laureati e laureandi e un supporto professionale a 2100 ragazzi e alle loro famiglie.

Lo studio che dà lavoro ha l’obiettivo di replicare il servizio a Bergamo che risulta essere una realtà che per vicinanza e analogie con Brescia può accogliere la nostra idea. Cosa spinge una realtà a crescere in un’area che non è la sua? Il nostro sogno è di rispondere ai bisogni di ragazzi, famiglie e giovani in cerca di occupazione

Cosa fa in primis lo studio che dà lavoro? Lo dice il titolo… dà lavoro! E ve lo posso garantire io che grazie al tirocinio svolto in CdS durante il percorso di studi, con il costante supporto di Elisa E Claudio (Grazie ancora!!), ho ricevuto una formazione che mi ha permesso di trovare un’occupazione qualificata e un luogo di lavoro dove la crescita professionale è assicurata. Da semplice tirocinante, in pochi anni, sono arrivata ai gradini più alti dell’organizzazione. Con questo progetto, le figure professionali che vogliamo formare e far lavorare sono quelle di tutor scolastico, laureandi di tutte le facoltà, dei responsabili di filiale e una psicologa di area laureati in psy, responsabile di area laureato con competenze gestionali e organizzative.

Non diamo solo lavoro, diamo anche un supporto scolastico ci ha sempre contraddistintiti per professionalità ed efficacia nel bresciano grazie alla presenza di una sovrastruttura che garantisce la medesima qualità del lavoro in ogni filiale, grazie alla figura del Responsabile di Filiale psicologo che crea pdl personalizzati per ogni ragazzo e dà continuità, e infine grazie al lavoro in piccoli gruppi così da promuovere l’autonomia del ragazzo e anche grazie alla rete fra noi e con il territorio.

Il ragazzo si affaccia al Mondo non da solo ma inserito in un sistema personale, familiare e sociale. Questa consapevolezza ci ha spinti a creare collaborazioni con il territorio (scuole, associazioni, professionisti…) e a strutturare servizi complementari e sinergici al doposcuola che vanno dalla psy sostenibile a laboratori per studenti, genitori ed insegnanti su tematiche specifiche a sportelli di ascolto all’interno delle scuole. Quindi si può dire un intervento a 360°!

In concreto siamo pronti ad aprire, in 18 mesi, 5 centri che daranno formazione e lavoro a 1 RdA, 1 PdA, 5 RdF, una 20ina di tutor riuscendo ad intercettare circa 200 studenti e le loro famiglie. Questo sarà solo il punto di partenza! L’esperienza bresciana ci fa ritenere realistico che sarà possibile raggiungere, in pochi anni, una copertura capillare del territorio bergamasco con 4 aree similari a questo nucleo.

Grazie per l’ascolto.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Diventa fan su Facebook

Iscriviti alla nostra
Newsletter