• Informazioni: 030 63 42 483
  • comunicazione@casadellostudente.net

Destinazione Bergamo 2019

Quando la CdS mosse i primi passi nel lontano 2003, ancora in veste di Associazione, avevamo pochi ragazzi e una sistemazione “casereccia”. Se qualcuno ci avesse detto che nel 2019 avremmo varcato i confini bresciani… ci saremmo guardati l’un l’altro sorridendo di fronte a cotanto ottimismo! Chi avrebbe immaginato che, nel giro di pochi anni, il nostro servizio di supporto scolastico avrebbe raggiunto centinaia, poi migliaia, di famiglie in tutta Brescia e provincia? Uno sviluppo capillare certo, non privo di difficoltà e incertezze, ma sempre proteso verso un forte impatto sociale. Basti pensare che la CdS, oltre all’offerta per gli studenti, è sempre andata nella direzione di un risvolto occupazionale sul territorio: abbiamo assunto laureandi/laureati in veste di docenti, psicologi/educatori in qualità di responsabili di filiale e premiato chi, tra questi ultimi, si è distinto per qualità organizzative e costanza.  Insomma, poco a poco, abbiamo sviluppato una rete capillare nella nostra provincia, merito anche della fiducia accordataci dalle amministrazioni comunali, dalle parrocchie, dalle associazioni genitori… la lista è lunga! Siamo quindi arrivati a più di 30 filiali solo a Brescia e dintorni:  un traguardo inaspettato! Poi la svolta. Unicredit Foundation indice un bando nel 2018 a cui partecipiamo con un progetto dal titolo significativo, se pensiamo che racchiude la nostra mission: “Lo Studio che dà lavoro”. Si tratta di espanderci anche a Bergamo e provincia, proponendoci alle amministrazioni locali e assumendo giovani del territorio come docenti, psicologhe di area e relativi responsabili. Unicredit crede in noi e decide di finanziarci. In altre parole, VINCIAMO IL BANDO! Entusiasti e quasi increduli che la CdS possa “sconfinare”, ci mettiamo subito all’opera e contattiamo diversi comuni, più o meno vicini alla città.

Un primo segnale di interessamento ci arriva da Ponte San Pietro, dove il delegato del sindaco si mobilita subito per procurarci una stanza all’interno della biblioteca comunale. Veniamo accolti quasi con la riverenza che si riserva agli ospiti importanti dalla responsabile dell’ufficio cultura e dalle sue collaboratrici. Alcune famiglie iniziano a chiamare. Arrivano i primi ragazzi! In parallelo, proseguono le selezioni per i candidati e le candidate che, a vario titolo, occuperanno le mansioni  sopracitate. Il lavoro è lungo e non sempre facile, ma presto familiarizziamo con la A4, direzione Milano e… chi ci ferma più?

Nel frattempo apre anche la bella Cologno al Serio, merito della buona impressione sortita sull’Assessore alle politiche giovanili e sul Tecnico dei servizi sociali. Le ripetizioni si svolgeranno in un’aula presso il museo contadino e nella sala civica sopra il Comune, con una vista suggestiva sul borgo medievale di Cologno. Anche qui, a seguito di una prima serata di presentazione, accorrono ragazzi e ragazze di età diverse, tutti con una loro storia scolastica costellata, talvolta, da insuccessi e frustrazioni. Ma siamo qui per questo, no? I numeri permettono inoltre di inserire una responsabile che coordina le ripetizioni, il personale e i genitori.

E’ poi la volta dell’Oratorio di Boccaleone, un quartiere vicino al centro di Bergamo. Qui, la volontà di Parroco e Curato, tesi a promuovere la CdS, concretizzano la filiale. Siamo in una stanza così bella e funzionale che di più non possiamo chiedere. Al bar e nei punti di maggiore aggregazione viene affissa la nostra locandina che attira numerose madri frequentanti la Parrocchia. Ci chiamano, fissiamo i primi appuntamenti e… si parte! Due giorni a settimana, cinque ragazzi, quasi tutte delle medie. Non male!

Infine Caravaggio. Nota al grande pubblico per aver dato i natali all’omonimo pittore e per il Santuario mariano, meta di devoti pellegrini da tutto il mondo. Sindaco e Assessore alla cultura ci consegnano le chiavi di un’aula collocata in uno stabile vicino al centro. Il nostro volantino viene consegnato negli istituti comprensivi e nelle scuole superiori. Ci chiama anche una Preside perché i genitori fanno domande a cui, giustamente, non sa rispondere. Ascoltiamo e raccogliamo le richieste dei ragazzi. Non è facile accontentare tutti, soprattutto per il decentramento territoriale del Comune e la relativa impossibilità dei docenti di Bergamo a raggiungere la sede. A venirci incontro, l’università degli studi di BG che, grazie all’ufficio orientamento e placement, intercetta gli studenti potenzialmente interessati a dare ripetizioni e lavorare per noi. Arrivano e stanno arrivando numerosi curricula, diversi molto validi!

In tutte e quattro queste prolifiche realtà, stiamo raccogliendo prenotazioni e conferme rispetto alla programmazione delle lezioni, a riprova di quanto positivi siano stati i primi feedback. Certo, muoviamo timidamente i primi passi e dobbiamo ancora guadagnarci la fiducia delle persone che gravitano attorno alla filiale, ma ci piace pensare e sperare che Bergamo sia lo specchio di Brescia: nuove avventure e terre da conquistare ci aspettano all’orizzonte, quel che non manca è il coraggio di salpare!

A cura di Fabrizio Gorni, responsabile della comunicazione e del marketing Casa dello Studente

2 Comments

  1. Adriana zambelli | 1 Settembre 2019 at 19:46

    Sono una maestra in pensione . Mi piacerebbe fare volontariato accanto a ragazzi con handicap. Posso esservi utile?

    Reply
  2. Adriana zambelli | 1 Settembre 2019 at 19:49

    Posso esservi utile come tutor a ragazzi con handicap ? 3339988303

    Reply

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Diventa fan su Facebook