• Informazioni: 030 63 42 483
  • comunicazione@casadellostudente.net

La crescita della filiale di Boccaleone grazie al bando di Fondazione della Comunità Bergamasca

Nel mese di aprile dello scorso anno Casa dello Studente ha partecipato a uno dei bandi pubblicati dalla Fondazione della Comunità Bergamasca, il numero 8/2019 rivolto alla fragilità e al disagio minorile. Già dalla prima lettura ci siamo sentiti chiamati in causa: “progetti volti al benessere di adolescenti e preadolescenti in situazione di difficoltà, con attività mirate a migliorarne gli stili di vita e aumentarne la consapevolezza dei comportamenti, prevenendo in particolare il rischio di dispersione scolastica e le forme di bullismo o emarginazione”. Gli obiettivi che questo bando si prefiggeva, infatti, rispecchiano il modus operandi della nostra Cooperativa che si occupa di supporto scolastico in termini di sostegno allo studio ma anche di sostegno alla crescita identitaria, emotiva e relazionale degli studenti. Altro aspetto del bando che ha catturato la nostra attenzione riguarda la volontà della Fondazione di suscitare l’interesse da parte del territorio per i progetti di utilità sociale al fine di promuovere il coinvolgimento di soggetti, privati o pubblici, come donatori e rafforzare così i legami di solidarietà nella comunità. Casa dello Studente, consapevole che il rendimento scolastico non sia un elemento isolato nella vita degli studenti ma parte di un complesso sistema culturale, pedagogico ed educativo, ormai da più di dieci anni, svolge un ruolo di forte utilità sociale, non limitandosi al solo supporto scolastico ma incontrando e valorizzando le realtà del territorio (dalla scuola ai servizi sociali, dalle famiglie alle parrocchie, dall’associazionismo alle realtà produttive, dagli enti pubblici ai gruppi informali) e istaurando con loro relazioni stabili e sistematiche.

Per quanto riguarda il territorio bergamasco, abbiamo mosso i primi passi circa un anno fa e in questo periodo le nostre filiali sono cresciute sia rispetto al numero di studenti presenti in ognuna di esse, sia in relazione al numero delle stesse filiali dislocate sul territorio. Ad esempio, nel mese di gennaio 2019 erano attive soltanto le filiali di Cologno al Serio e di Ponte San Pietro, oggi sono presenti altre quattro filiali nei comuni di Bergamo, Caravaggio, Osio Sotto e Levate. Il bando della Fondazione della Comunità Bergamasca è stato visto come un’occasione per consolidare i legami con la comunità locale, promuovere una maggiore consapevolezza del ruolo e della potenzialità del privato sociale e, allo stesso tempo, supportare il nostro lavoro nelle filiali al fine di migliorare la qualità della vita e le competenze dei minori più vulnerabili e in difficoltà. Nello specifico, il progetto “Crescere Imparando” proposto alla Fondazione è stato pensato per supportare la filiale che opera nel quartiere di Boccaleone a Bergamo, presso l’oratorio San Giovanni Bosco. Già dai primi mesi di attività, nel mese di febbraio 2019, attraverso un supporto mirato sia alle difficoltà scolastiche sia agli aspetti emotivi e relazionali, abbiamo provato a rispondere ai bisogni del territorio offrendo un punto di riferimento ai giovani nell’affrontare il loro percorso di crescita. Inoltre, essendo Boccaleone un quartiere multietnico, Casa dello Studente ha ritenuto necessario sin da subito favorire l’integrazione e la socializzazione degli studenti, in un’ottica di lotta all’emarginazione. L’interazione quotidiana di più figure professionali – tutor, responsabile di filiale, psicologa e responsabile di area – ha consentito un intervento a 360º gradi che si è preso e continua tuttora a prendersi cura di tutti gli aspetti dello sfaccettato percorso di vita degli adolescenti. Alla luce dello svantaggio socio-economico del quartiere, si è ritenuto necessario però ricercare nuove risorse economiche per garantire la sostenibilità della filiale e l’incremento dei nostri servizi psico-educativi. La Fondazione della Comunità Bergamasca ha risposto alla nostra esigenza e, scegliendo di finanziare parte della nostra attività del 2020, sta contribuendo allo sviluppo della filiale di Boccaleone.

A conclusione dei primi due mesi di questo nuovo anno, il bilancio sembrerebbe avere un andamento positivo, infatti, nei mesi di gennaio e febbraio ci sono stati sei nuovi inserimenti di studenti e due nuove assunzioni riguardanti il ruolo di tutor. Dal bilancio conclusivo, ci attendiamo un ulteriore aumento del numero degli utenti e dei collaboratori, accanto ad un miglioramento della media scolastica per ciascuno studente. Sul piano qualitativo, sarebbe auspicabile riscontrare un potenziamento delle abilità scolastiche e dei comportamenti socialmente adeguati, uno sviluppo delle relazioni positive tra i pari, tra gli studenti e le figure educative nonché un miglioramento nei rapporti tra studenti e genitori. Le famiglie saranno coinvolte nella fase di valutazione del servizio attraverso la compilazione di un questionario di gradimento. Obiettivo trasversale del progetto, in linea con il più ampio scenario delle attività di Casa dello Studente e con il bando della Fondazione della Comunità Bergamasca, rimane infatti il coinvolgimento delle famiglie e della comunità locale nelle nostre attività. Oltre alla Fondazione della Comunità Bergamasca, ringraziamo la Parrocchia dei SS Pietro e Paolo e l’Oratorio San Giovanni Bosco di Boccaleone, in particolare Don Giuseppe Rossi e Don Stefano Ubbiali, per aver creduto nel nostro progetto e sostenuto le nostre attività anche attraverso una donazione economica nell’ambito di questo bando.

Per maggiori informazioni sulla filiale di Boccaleone  CLICCA QUI

A cura della Dott.ssa Laura Laudicina, psicologa Casa dello Studente

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Diventa fan su Facebook