fbpx
Focus RITORNO A SCUOLA Affrontiamo al meglio l'inizio dell'anno scolastico → Scopri di più

La nostra DAD: ecco perché funziona

INTERVISTA DI CLAUDIA A MELISSA, 13 ANNI, CHE FREQUENTA LA FILIALE DI GUSSAGO DI CDS DA QUANDO NE AVEVA 8.

C: Ciao Melissa.

M: Ciao Claudia.

C: Grazie per aver accettato di essere intervistata sulla tematica della Didattica a Distanza in relazione alla certificazione DSA.

M: Figurati!

C: Eccoci, partiamo. Prima domanda: come hai vissuto la DAD di CdS?

M: Abbastanza bene. Devo dire che mi ha aiutata di più nello studio e la mia concentrazione è aumentata. Con lo scorso lockdown, non avevo provato questa modalità.

C: Ti ritieni quindi soddisfatta di questa prova?

M: Sì, decisamente.

C: Se ti chiedessero di dimostrare che ha funzionato questa DAD di CdS potresti farlo?

M: Sì sì, posso far vedere il libretto. I miei voti, rispetto all’anno scorso, durante il quale non ho proseguito il servizio, sono migliorati!

C: Molto bene, potresti spiegarci com’è una lezione tipo?

M: Una lezione tipo è fatta su Google MEET. Ricevo l’invito da Carla via mail poco prima dell’inizio della lezione e mi connetto con la videocamera attiva. Incontravo Carla, il docente e gli altri ragazzi che svolgevano la lezione con me e ci spiegavano che dovevamo tenere microfono ed audio attivo quando il docente lavorava con noi, così che negli altri momenti non venissi disturbata. Con il docente ci si scambiava il numero così potevamo inviarci le fotografe degli esercizi e della parte teorica, durante tutto l’arco della lezione, così sembrava proprio di essere in presenza. C’era anche il solito momento della pausa dove potevi fare merenda o altro. Così facendo passavano le tre ore come al solito.

C: Melissa, come hai preso la notizia che potevi tornare in presenza?

M: Devo dire che tornare è stato veramente molto bello, più che altro perché ho potuto rivedere i miei amici, Carla e i docenti dal vivo. Senza contare che abbiamo cambiato da poco sede e ora in pausa giochiamo a biliardino e poi, ovviamente, si sta tutti in gruppo a chiacchierare.

C: Consiglieresti il servizio di CdS e anche quello della DAD?

M: Il servizio lo consiglierei di sicuro ai ragazzi che hanno i voti bassi, che fanno fatica con lo studio o che non hanno una grande concentrazione. Puoi migliorare l’andamento scolastico ma anche fare nuove amicizie sia con i coetanei sia con i docenti. CdS è un bel posto dove imparare e socializzare.

C: Grazie davvero Melissa, a presto… e alla prossima partita di biliardino insieme!!!

 

Se desideri avere maggiori informazioni sulla didattica in presenza e a distanza CLICCA QUI

 

A cura della Dott.ssa Claudia Salvi, responsabile di area Casa dello Studente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *