fbpx

Connessioni Sicure: L’impegno di Casa dello Studente per contrastare il Cyberbullismo

06 Febbraio 2024
Bullismo
cyberbullismo-cosa-fare-a-scuola-in-famiglia-i-dati

Giornata mondiale contro il Bullismo e il Cyberbullismo

Il cyberbullismo rappresenta una forma di bullismo che si manifesta online attraverso l’uso di dispositivi e piattaforme digitali, tramite comportamenti dannosi quali insulti, minacce, molestie, diffamazioni, discriminazioni e furto di identità, in grado di creare un ambiente insidioso che può avere gravi conseguenzeanche emotive – sulla vita degli studenti.

Oggi – Giornata Mondiale contro il Bullismo e il Cyberbullismo – è importante ricordare come questi temi rappresentino una sfida crescente che richiedono un impegno collettivo.
Secondi i dati raccolti dal Ministero dell’istruzione e del merito attraverso la Piattaforma Elisa, “l’8% (6,5% in modo occasionale e 1,5% in modo sistematico) degli studenti e delle studentesse ha dichiarato di aver subito episodi di cyberbullismomentre il 7,2% (5,8% in modo occasionale e 1,4% in modo sistematico) ha riportato di aver preso parte attivamente a episodi di cyberbullismo”.
La facilità di accesso a pc, smartphone, tablet e l’essere sempre connessi consente al cyberbullo di commettere atti di violenza psicologica, anche in anonimato, mediante i social network, e di offendere la vittima tramite la diffusione di materiale denigratorio (testi, foto e immagini), soprattutto restando all’oscuro delle reazioni della vittima.

Perché la legge 71 del 2017 è così importante

La Legge 71 del 2017 rappresenta un importante strumento per la prevenzione al bullismo e al cyberbullismo. Di particolare rilevanza è il fatto che – grazie a questa legge – i minori di 14 anni possono segnalare al sito internet o al Garante per la protezione dei dati personali i contenuti impropri, contribuendo così a eliminare situazioni di cyberbullismo.
La legge prevede anche una procedura di ammonimento per i minori che commettono tali reati, promuovendo un approccio educativo e correttivo. Si stabilisce inoltre che le scuole devono attuare attività di prevenzione per creare un ambiente sicuro e inclusivo.

 

Contrastare il cyberbullismo: come agire

  • Non condividere contenuti (immagini o video) o messaggi offensivi
  • Segnalare i contenuti inappropriati o le minacce online al sito o alle autorità competenti
  • Parlare con qualcuno di cui ci si fida: amici, familiari e/o insegnanti, per ricevere non solo supporto, ma aiuto concreto
  • Infine è possibile contattare Telefono Azzurro: 1.96.96.

L’impegno di Casa dello Studente nella prevenzione del Cyberbullismo

Casa dello Studente affronta questa tematica delicata grazie al supporto di un’equipe competente e specializzata e allo sviluppo di una serie di servizi volti a educare gli studenti:

  • Programmi Educativi per rendere i ragazzi consapevoli di cosa sia il cyberbullismo, di come prevenirlo e riconoscerlo, e di quali siano le conseguenze 
  • Consulenze Psicologiche per aiutare gli studenti a gestire lo stress e le emozioni associate al cyberbullismo, anche lavorando insieme alle famiglie
  • Promuovendo la socialità all’interno dei nostri Doposcuola. Le nostre Filiali offrono un ambiente sicuro e sereno, dove tra i vari aspetti viene curata anche una socialità positiva tra coetanei; il nostro approccio integrato si estende anche al mondo online, dove incoraggiamo la responsabilità digitale attraverso lezioni e attività mirate.
    I ragazzi che frequentano le nostre sedi, testimoniano un miglioramento delle relazioni sociali tra pari, anche grazie alla figura dei tutor che funge da chiave per tessere amicizie che durano talvolta anche al di fuori dello spazio del Doposcuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *