• Informazioni: 030 63 42 483
  • comunicazione@casadellostudente.net

DSA/BES

Come favorire l’autostima nel contesto classe

Ogni individuo si costruisce un concetto di sé partendo dall’osservazione del proprio comportamento in diverse circostanze. I successi e i fallimenti, costituiranno il concetto di sé, ossia la percezione dell’insieme delle proprie capacità e dei propri limiti nei principali ambiti della propria esistenza: scolastico, lavorativo, sociale, familiare. La valutazione che…

Leggi tutto

DSA, Bes, uniti per il bene del bambino: Famiglia, Scuola e Servizi in collaborazione continua

Con la Legge 170/2010 si è fatto un consistente passo avanti rispetto alla tutela dei diritti dei bambini con un Disturbo Specifico dell’Apprendimento. Questa legge riconosce prima di tutto l’esistenza di questo tipo di disturbi (dislessia, discalculia, disgrafia e disortografia) e sottolinea la necessità di migliorare la comunicazione e la collaborazione…

Leggi tutto

Come dovrebbe essere strutturato un doposcuola per ragazzi con disturbo di apprendimento? Spiega l’esperto dott. Gianluca Lo Presti

Gianluca Lo Presti, psicologo, esperto in psicopatologia dell’Apprendimento, elenca le caratteristiche che un doposcuola dovrebbe avere per affiancare con successo bambini e ragazzi che presentano delle difficoltà di apprendimento. Innanzitutto, spiega il dott. Lo Presti, è necessario che il personale sia qualificato: non basta un corso o un master per…

Leggi tutto

Formazione tutor DSA-BES

All’interno della Cooperativa Casa dello Studente abbiamo diverse figure che si occupano del lavoro sul metodo di studio. Abbiamo circa 30 sedi in tutta la provincia che sono state raggruppate in aree. In ciascuna area c’è uno psicologo-supervisore che coadiuva la gestione delle sedi per questioni di ordine scolastico e…

Leggi tutto

Dislessia, la prima terapia: la diagnosi

Una domanda che molti genitori si pongono una volta avuta la diagnosi è: cosa dire al bambino? Al bambino va detta semplicemente la verità! La diagnosi infatti è da considerarsi come la prima forma di terapia in quanto dare un nome, riconoscere e descrivere un problema è la prima tappa…

Leggi tutto

Strumenti compensativi: un esempio di software per la discalculia.

Per strumenti compensativi intendiamo tutti quegli strumenti o modalità didattiche sostituivi di un’abilità di apprendimento difficile da acquisire.  Per esempio, in caso di dislessia, al fine di garantire allo studente l’apprendimento dei contenuti di un testo, si può compensare la difficoltà di decodifica del testo attraverso la lettura da parte…

Leggi tutto

Stelle sulla terra

“Stella sulla terra” è un film del 2007 diretto da Aamir Khan e ambientato in India. Il protagonista è Ishaan, un bambino di nove anni con grandi difficoltà scolastiche. Ripete la terza classe e ogni materia rappresenta per lui un problema. Dopo un incontro con gli insegnanti, i genitori decidono…

Leggi tutto

Difficoltà di apprendimento: un questionario per la valutazione precoce

Fin dalla scuola dell’Infanzia occorre saper riconoscere i segnali relativi alle difficoltà di apprendimento dei bambini e, all’occorrenza effettuare un’indagine approfondita per poi intervenire con metodologie idonee coinvolgendo l’intero corpo docente, le famiglie e il territorio. Un ritardo nell’intervento può essere considerato esso stesso una componente del problema di apprendimento…

Leggi tutto

Intelligenza e apprendimento non sono la stessa cosa

Un articolo interessante quello di oggi che ci mostra come l’apprendimento e l’intelligenza siano due concetti diversi, facce di una stessa medaglia ma da non confondere. Pertanto avere un disturbo specifico dell’apprendimento non significa essere poco intelligenti, bensì fare fatica a leggere, a scrivere e a contare: compiti che sono…

Leggi tutto

“Non sono capace!” Come possiamo sostenere l’autostima dei ragazzi con Disturbo Specifico di Apprendimento?

Pur essendo dotati di intelligenza e buone risorse cognitive i bambini con Disturbo Specifico dell’Apprendimento hanno spesso storie scolastiche segnate da frequenti insuccessi. Le esperienze negative, così come il “non sentirsi capace” influenzano l’autostima, la relazione con l’altro, la motivazione ad apprendere e la percezione di sè. Molti studi hanno…

Leggi tutto

Iscriviti alla nostra
Newsletter



Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gratuitamente l'e-book "COMPITI... CHE FATICA! - Piccolo manuale a supporto del genitore alle prese con i compiti a casa dei figli", interamente scritto dalle nostre psicologhe!