• Informazioni: 030 63 42 483
  • comunicazione@casadellostudente.net

DSA/BES

Precocità della diagnosi e dell’intervento dei disturbi specifici dell’apprendimento

Le difficoltà di apprendimento rappresentano, come dimostrato da diverse indagini epidemiologiche condotte sul territorio italiano, uno dei più rilevanti problemi in ambito scolastico e psicopedagogico (Tretti et al., 2015). Ormai, è noto in letteratura, che la precocità della diagnosi e dell’intervento dei disturbi specifici dell’apprendimento giocano un ruolo positivo nel…

Leggi tutto

DSA e Esame di stato: consigli pratici per avere successo!

Mancano pochi giorni alla fine dell’anno scolastico e tanti ragazzi si stanno preparando ad affrontare l’Esame di Stato. Con l’ordinanza ministeriale 257/2017, il MIUR ha diffuso le istruzioni e le modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato, incluse quelle che riguardano gli studenti con Disturbi Specifici…

Leggi tutto

BES: domande frequenti

Lavorando con studenti, genitori e insegnanti scolastici, spesso ci sono arrivate domande che riguardano i Bisogni Educativi Speciali (BES). Così abbiamo pensato di raccogliere le principali e offrire già alcune risposte. Cosa sono i Bisogni Educativi Speciali? Talvolta, questa dicitura è fonte di fraintendimento. Può capitare, infatti, che sia considerata…

Leggi tutto

BES? Nessuna diagnosi! Scopriamo perché e che cosa sono i Bisogni Educativi Speciali

Mio figlio ha un BES”, “Nella relazione vi è messo diagnosi di BES”, oppure ancora, alla domanda: “Che diagnosi ha? Di BES”: Sono tutte affermazioni errate, inesatte e difformi da ogni normativa e documento ufficiale. Tutti noi abbiamo dei bisogni educativi (bisogno di sviluppare competenze, di appartenenza, di identità, di…

Leggi tutto

Imparare a vedere dietro le apparenze

Cosa si può nascondere dietro ad un disinteresse scolastico? R. frequenta la quarta elementare, le maestre lo definiscono “un bambino difficile”, si distrae in continuazione e numerose sono le note per dimenticanze. La mamma racconta che ultimamente non ha nemmeno più voglia di andare a scuola e che è difficile…

Leggi tutto

I vissuti emotivi di ragazzi con DSA

Alcune ricerche, mirate ad indagare i vissuti emotivi degli studenti che presentano disturbi specifici di apprendimento, hanno provato come tali soggetti mostrino un concetto di sé più negativo, si sentono meno supportati emotivamente e provano più ansia (Hall, Spruill e Webster, 2002). Inoltre, tendono a sentirsi meno responsabili del loro…

Leggi tutto

Memoria: Smart Card o Caleidoscopio?

Nella vita di ogni giorno facciamo affidamento su innumerevoli conoscenze che usiamo nei discorsi, nelle attività o nella nostra fantasia. Anche se noi non ce ne rendiamo cono, la memorizzazione, a livello cognitivo, è una competenza che si basa su complessi passaggi cognitivi. Noi percepiamo il mondo attraverso i dati…

Leggi tutto

Come favorire l’autostima nel contesto classe

Ogni individuo si costruisce un concetto di sé partendo dall’osservazione del proprio comportamento in diverse circostanze. I successi e i fallimenti, costituiranno il concetto di sé, ossia la percezione dell’insieme delle proprie capacità e dei propri limiti nei principali ambiti della propria esistenza: scolastico, lavorativo, sociale, familiare. La valutazione che…

Leggi tutto

DSA, Bes, uniti per il bene del bambino: Famiglia, Scuola e Servizi in collaborazione continua

Con la Legge 170/2010 si è fatto un consistente passo avanti rispetto alla tutela dei diritti dei bambini con un Disturbo Specifico dell’Apprendimento. Questa legge riconosce prima di tutto l’esistenza di questo tipo di disturbi (dislessia, discalculia, disgrafia e disortografia) e sottolinea la necessità di migliorare la comunicazione e la collaborazione…

Leggi tutto

Come dovrebbe essere strutturato un doposcuola per ragazzi con disturbo di apprendimento? Spiega l’esperto dott. Gianluca Lo Presti

Gianluca Lo Presti, psicologo, esperto in psicopatologia dell’Apprendimento, elenca le caratteristiche che un doposcuola dovrebbe avere per affiancare con successo bambini e ragazzi che presentano delle difficoltà di apprendimento. Innanzitutto, spiega il dott. Lo Presti, è necessario che il personale sia qualificato: non basta un corso o un master per…

Leggi tutto

Iscriviti alla nostra
Newsletter